Martedì, 13 Novembre 2018

E Edizione 2016

iteisd2016_large Il teatro e il suo doppio - Edizione 2016

Il teatro e il suo doppio - Edizione 2016

Il teatro può esistere senza costumi o scenografie? Si.

Può esistere senza effetti di luce? Certamente!

E senza testo? Si; la storia del teatro ce lo conferma: nell’evoluzione dell’arte teatrale, il testo è stato uno degli ultimi elementi a essere introdotto.

Ma può il teatro esistere senza attori? Non conosco esempi del genere.

Può esistere il teatro senza spettatori? Ce ne vuole almeno uno perché si possa parlare di spettacolo. E così non ci rimane che l’attore e lo spettatore.

Possiamo perciò definire il teatro come “cio’ che avviene tra l’attore e lo spettatore”
Jerzy Grotowski 

Presentiamo una rassegna il cui titolo riecheggia il più famoso saggio di Antonin Artaud con una citazione da Jerzy Grotowski. Qualcuno potrebbe dire che ci siamo montati la testa. Abbiate fiducia: non è così. L’idea de Il teatro e il suo doppio nasce dalla necessità di parlare di teatro attraverso i suoi componenti fondamentali: l’attore e lo spettatore.

 

Scelto uno spazio non convenzionale – l’anno scorso e’stata la book area di Healthy al Vomero, quest’anno sarà la saletta sotterranea del Volver Café nella centralissima piazza Dante – metteremo attori e spettatori in uno stato di stretta contiguità. Attraverso la mediazione di un dramaturg, Stefania Bruno, e di un regista, Luca Gatta, dipaneremo il gioco del teatro – dallo studio sul personaggio alla costruzione della scena – davanti agli occhi degli spettatori, coinvolgendoli completamente nel complesso processo drammaturgico attraverso il quale nasce uno spettacolo. Nello spazio tra attori e spettatori ci saranno le storie, quelle scritte per il teatro e quelle la cui origine si perde nella notte dei tempi. Dal mito alla letteratura, dal teatro al cinema, dalla scrittura della pagina a quella della scena, le storie che raccontiamo parlano tutte di uomini (più o meno) illustri. Ci sono uomini che vendono l’anima al diavolo, uomini che cercano se stessi o che vogliono perdersi per il mondo, eternamente giovani o improvvisamente vecchi. Il teatro inizia e finisce con l’uomo. E allora parliamo di uomini.

Il teatro e il suo doppio è dedicato a tutti gli amanti del teatro e della letteratura, a chi ne vuole sapere di più sulla più popolare e più misteriosa delle arti e a tutti quelli che vogliono divertirsi insieme a noi.

 

Calendario eventi

Prossimi eventi

22
Nov
Teatro San Ferdinando
-
Napoli
Odin Teatret, regia: Eugenio Barba, con: Roberta Carreri e Jan Ferslev